Norme di interesse del settore

  31 Marzo 2016    Norme Tecniche

a) L’utilizzo del nichel nella gioielleria e il REACh. Il nichel è utilizzato per indurire la gioielleria in lega d’oro e darle il colore bianco (c.d.: “oro bianco”). Il comparto dei preziosi è stato particolarmente attento alle tematiche riguardanti i potenziali rischi di dermatiti da contatto con oggetti contenenti nichel e si è adeguato negli anni alle diverse normative italiane ed europee in materia di tutela della salute del consumatore. Il Regolamento UE REACh prevede dei limiti al rilascio del nichel per i prodotti che entrano in contatto prolungato con la pelle o la perforano.

Negli ultimi 7 anni non si ha evidenza di problematiche connesse ad allergie da nichel sui consumatori di gioielleria in metalli preziosi. La recente revisione, supportata da FEDERORAFI, della norma tecnica utilizzata per calcolare il rilascio (EN1811) ha sanato l’ elevatissimo grado di incertezza della precedente revisione.

b) Marcatura laser. Ministero dello Sviluppo Economico sta completando con i necessari decreti attuativi il D.P.R. di modifica delle legge di settore (l. 251/99) pubblicato in G.U. il 4/12/12 che ha introdotto la possibilità per le imprese di marchiare i prodotti anche con la tecnica al laser. Un elemento fondamentale per la modernizzazione del comparto e vitale per la competitività delle imprese che si confrontano con altri paesi che da anni già adottano questa tecnica.

c) standard tecnici. Federorafi presiede con un proprio consigliere (Damiano Zito) la commissione italiana che segue le attività nei vari comitati inerenti la normazione tecnica.

Comitati Internazionali/europei/italiani coinvolti
INTERNAZIONALE
ISO
(International Organization for Standardization)
Comitati Tecnici ad hoc per la gioielleria:
TC 174 “Jewellery” - Segreteria funzionante presso l’ente tedesco di normazione tecnica (DIN).
Denominazione norma: ISO

EUROPEO
CEN
(European Committee for Standardization)
Comitati Tecnici di interesse per la gioielleria:
TC 283 “Metalli Preziosi” - Segreteria in fase di chiusura presso l’ente italiano di normazione tecnica (UNI).
TC 410 “Consumer confidence and nomenclature in the diamond industry” - Segreteria in fase di avvio presso l’ente tedesco di normazione tecnica (DIN).
TC 347 “Methods for analysis of allergens” - Si occupa delle tematiche connesse al nickel. Segreteria presso l’ente di normazione danese (DS) - Sottocomitato che segue i metalli: WG1 “metals” con segreteria presso l’ente di normazione tedesco (DIN).
Denominazione norma: EN

ITALIANO
UNI
(Ente Nazionale Italiano di Unificazione)
Comitati Tecnici ad hoc per la gioielleria:
Commissione “Gemme e Metalli Preziosi”. 
Denominazione norma: UNI

Altre Norme in discussione
Altre norme allo studio da parte del sottogruppo UNI “Prove tecnologiche prodotto orafo-accessorio moda”.
Durata di un rivestimento metallico (sottogruppo UNI “Usura e Corrosione”).

Le informazioni contenute nel presente documento possono essere divulgate a terzi con il preventivo consenso di Federorafi


Documenti allegati