Effettiva libera Circolazione all’interno dell’UE

  24 Marzo 2016    Internazionalizzazione

Ancora oggi il settore orafo-argentiero-gioielliero non può beneficiare di una libera circolazione all’interno del mercato europeo. Molti Paesi europei, infatti, pretendono che vengano svolti sul proprio territorio ed in via preventiva degli ulteriori controlli e che vengano apposti dei marchi aggiuntivi sui prodotti orafi-argentieri-gioiellieri anche quando questi articoli sono stati fabbricati legalmente in un altro Stato membro.

Sarebbe auspicabile un’iniziativa immediata ed autorevole per far riconoscere il principio del mutuo riconoscimento ed abbattere queste anacronistiche e costose barriere che rendono il prodotto orafo-argentiero-gioielliero ancora meno competitivo.

Si ritiene utile un approfondimento interpretativo sul Regolamento UE (Regolamento CE N. 764/2008 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 9/07/08 che stabilisce procedure relative all’applicazione di determinate regole tecniche nazionali a prodotti legalmente commercializzati in un altro Stato membro) nonché un’attenta valutazione sull’impatto dell’iniziativa di adesione dell’Italia alla c.d. Convenzione di Vienna e/o del “principio di equivalenza”.

Le informazioni contenute nel presente documento possono essere divulgate a terzi con il preventivo consenso di Federorafi