Dati e Notizie


Federorafi Flash N.331

27 Novembre 2017

LUNEDI’ 4 DICEMBRE A VALENZA LE SFIDE DELL’ECOMMERCE

Occasione da non mancare Lunedì 4 Dicembre a Valenza! Il Gruppo Aziende Orafe Valenzane di Confindustria Alessandria per la propria assemblea pubblica organizza un interessante dibattito dal titolo “DIGITAL COMMERCE”. Esperti ed imprenditori porteranno le proprie testimonianze per approfondire da diverse prospettive un tema, quello dell’ecommerce, non ancora completamente assorbito dal settore del prezioso. L’incontro, aperto a tutti, si terrà alle ore 18.00 presso il Teatro Sociale di Valenza (C.so Garibaldi, 58). Informazioni ed adesioni presso Confindustria Alessandria e la Segreteria Federorafi.


LA CAMPANIA A TUTTO DIGITAL

Nel segno della continuità con quanto è emerso dal percorso avviato nei mesi scorsi con il Jewellery Export Lab, ICE – Agenzia, in collaborazione con Confindustria Federorafi, ha messo a punto un programma rivolto a supportare le aziende nelle nuove sfide imposte dal web dal titolo “Export Digital Strategy”. Il primo slot è stato rivolto alle aziende campane e si sta tenendo presso il Centro Orafo Il Tarì di Marcianise. In pochi giorni le adesioni hanno saturato la capienza e 35 aziende si sono già dedicate alle prime due giornate (23-24 novembre) ed il 5-6 dicembre concluderanno il programma che è stato strutturato in modo molto dinamico prevendendo l’alternarsi di parti teorico-tecniche con testimonianze ed esercitazioni.


ASPETTI LEGALI E FISCALI NELL’ECOMMERCE

Nell’ambito dell’avviata collaborazione con le principali componenti del settore moda e accessorio all’interno della neo costituita “Confindustria Moda” segnaliamo la possibilità, per le aziende associate, di partecipare ad un seminario organizzato da Sistema Moda Italia sugli aspetti legali e fiscali dell’ecommerce. Con uno studio legale milanese si tratteranno le clausole più rilevanti nelle condizioni generali di vendita e quali siano i rischi derivanti da una loro errata redazione, della garanzia dei prodotti e del delicato problema legato ai resi di prodotto. Verranno inoltre trattati i temi della fatturazione e degli adempimenti fiscali legati all’online. Sarà infine presentato un interessante case study di ecommerce nel settore fashion. Per quanto più orientato al settore moda-abbigliamento, molte saranno le questioni di comune interesse anche con il settore orafo. Il seminario (gratuito) si terrà martedì 12 Dicembre alle ore 14.30 a Milano. Programma e iscrizioni presso la Segreteria Federorafi.


INTERNAZIONALIZZAZIONE: LINEE GUIDA E PROGRAMMI

Si stanno definendo con ICE Agenzia e con il sistema fieristico (IEG) i programmi e le iniziative rivolte all’internazionalizzazione. A tal fine si è recentemente riunito a Milano il Gruppo di lavoro ad hoc di Federorafi che non solo ha tracciato le linee guida ma ha anche dettagliato alcune precise richieste. Per quanto riguarda le linee guida sono state confermate le priorità riguardanti la formazione (Export Jewellery Lab), il proseguimento nella messa a punto di un efficace database degli operatori e dei media internazionali, il focus sulla razionalizzazione delle partecipazioni fieristiche, la valenza delle operazioni mirate e, soprattutto, misurabili e l’importanza delle iniziative rivolte alla valorizzazione del made in Italy e dell’Italian Life Style (vedasi MILANO XL – Il Salotto delle Gioie). Oltre a quello già avviato negli USA, il GdL ha anche proposto di attivare un progetto speciale per il Giappone e di monitorare le possibili nuove opportunità in Cina ed in India. E’ stata anche sollecitata una cabina di regia per coordinare le azioni di comunicazione e di informazione. Da ultimo, ma non per ultimo, è stato ribadito l’interesse a partecipare da subito ai progetti allo studio riguardanti le piattaforme di ecommerce. In ragione di quanto sopra si invitano le aziende interessate ad inviare a questa segreteria (info@federorafi.it) suggerimenti o considerazioni circa mercati o strumenti di interesse nonché un parere sulle iniziative promozionali (fiere, collettive, workshop, formazione…) realizzate nel corso del 2017.


OREFICERIA: TERZO TRIMESTRE IN LEGGERO CALO

Dai recenti dati diffusi da Gold Demand Trends Q3 2017 del WGC si desume quanto segue. Il terzo trimestre ha registrato una flessione del -9% annuo della domanda d’oro (915 t.). La domanda annua risulta in calo del -12%. La domanda di gioielleria nel trimestre è leggermente calata (-3%), gli ETF confermano un altro trimestre positivo e le banche centrali hanno aumentato (+25%) gli acquisti rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Barre e monete da investimento sono aumentate del +17%. Per la gioielleria, la perdita nella domanda globale è in gran parte attribuibile all’India per i mutamenti nel regime fiscale e per una regolamentazione più rigorosa sulle transazioni riguardanti la gioielleria. La Cina ha rallentato la tendenza in flessione e nel trimestre la domanda di gioielli è infatti aumentata (+13%). La Turchia ha visto un secondo trimestre consecutivo di crescita, aiutato dai prezzi dell’oro più bassi. Nel Middle East confermate le difficoltà in Egitto, Arabia Saudita e EAU, mentre l’Iran ha segnato un trend positivo. Sui mercati occidentali, gli Stati Uniti si confermano i più forti con una crescita dall’inizio dell’anno del +4% che li pone come il terzo più grande mercato di consumo di gioielli a livello mondiale. La domanda in Europa anche nel terzo trimestre è stata debole in gran parte per le perdite nel Regno Unito (-5%) per le prime avvisaglie della Brexit, con i consumatori incerti sul probabile impatto economico dell’uscita della Gran Bretagna dall'UE. Le perdite maggiori in UK sono state concentrate nel mercato del  9 carati, mentre i segmenti 18 carati e 22 carati sono stati relativamente meno interessati. La Francia ha registrato un miglioramento marginale della domanda. Italia sempre in frenata.

----

https://www.facebook.com/federorafi/


Archivio Federorafi Flash