Dati e Notizie


Federorafi Flash N.290

28 Gennaio 2016

L’IRAN SI APRE

Il 16/01, dopo che l’Agenzia dell’ONU per il riarmo nucleare - AIEA - ha attestato il rispetto da parte dell’Iran degli impegni concordati, ha avuto luogo il c.d. “Implementation Day”. Da tale data entrano pertanto in vigore le disposizioni già previste e pubblicate lo scorso anno in Gazzetta Ufficiale dall’UE per la rimozione di larga parte delle sanzioni esistenti verso il Paese. Tra le restrizioni decadute anche quelle relative al commercio di oro, metalli preziosi e diamanti.

A NATALE – 53,4% MA…

Secondo l’indagine di Federpreziosi presentata a Vicenza sui risultati delle vendite natalizie e sulle prospettive 2016 del dettaglio italiano, oltre la metà dei gioiellieri italiani ha registrato un calo delle vendite natalizie. Il trend resta quindi negativo anche se la percentuale è in costante diminuzione rispetto agli anni precedenti e, comunque, le attese per il 2016 sono positive.

E-COMMERCE IN CINA

Si ricorda alle aziende associate la circolare riguardante il ciclo di seminari di Confindustria-Agenzia ICE che si terranno dal 15 al 18 Febbraio presso le territoriali di Napoli, Bologna, Milano e Vicenza dal titolo “Vendere in Cina attraverso l’E-commerce”.

VISTO ESTA PER GLI USA: ATTENZIONE!

Il 21 gennaio 2016 le autorità statunitensi hanno avviato l’implementazione delle nuove disposizioni previste dalla legge Visa Waiver Program Improvement and Terrorist Travel Prevention Act of 2015. La nuova legge introduce importanti modifiche al Visa Waiver Program, ponendo delle restrizioni all'utilizzo di tale programma per coloro che hanno visitato recentemente certi Paesi (es. Iran, Iraq, Sudan o Siria a partire dal 01/03/2011). Come noto, il Visa Waiver Program (VWP o programma "Viaggio Senza Visto") consente ai cittadini di 38 Paesi aderenti al programma (tra cui tutti i membri dell’UE) di recarsi negli Stati Uniti per turismo o affari per un periodo non superiore ai 90 giorni senza dover ottenere un visto, ma semplicemente compilando una richiesta di autorizzazione anticipata attraverso il Sistema Elettronico per l'Autorizzazione al Viaggio o ESTA (Electronic System for Travel Authorization). Chi avesse pertanto viaggiato nei paesi sopra indicati potrebbe non possedere più i requisiti per poter viaggiare verso gli Stati Uniti (dovrebbe però aver ricevuto una notifica in tale senso) e dovrà fare richiesta di visto non immigrante almeno tre mesi in anticipo rispetto alla data prevista del viaggio.

IL SOTTOSEGRETARIO ZANETTI C’E’!

E’ stato interessante l’intervento del Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, Enrico Zanetti, a conclusione del convegno organizzato il 24/01 da Confindustria Federorafi e Fiera di Vicenza a Vicenzaoro dal titolo Internazionalizzazione delle Aziende Orafe Italiane - Aspetti fiscali e societari. Zanetti ha illustrato l’approccio del MEF verso le principali problematiche fiscali di interesse per fare impresa in Italia e all’estero e ha condiviso molte delle considerazioni esposte nelle relazioni tecniche dei Proff. Marrella, Tosi e Viotto che hanno anche evidenziato le impor-tanti novità recentemente introdotte sul transfer pricing, sulle cosiddette controlled foreign companies, sui rapporti con i Paesi “black list” e sull’esterovestizione; tutte tematiche stimolate dagli interventi introduttivi della presidente Ivana Ciabatti e di Licia Mattioli in qualità di presidente del CT Internazionalizzazione di Confindustria. Il Sottosegretario non ha voluto altresì eludere, dando la piena disponibilità sua e del suo staff, il richiamo della presidente affinché il Ministero, dopo i necessari approfondimenti, supporti concretamente la proposta Federorafi per risolvere alla radice la questione dell’estensione del reverse charge all’intera filiera nel caso dell’oreficeria usata. In conclusione un incontro molto operativo e di notevole livello tecnico e politico. L’unica pecca è stata la presenza delle imprese numericamente non elevata anche se comunque di qualità!