Dati e Notizie


Federorafi Flash N.291

19 Febbraio 2016

MINERALI DA CONFLITTO: STRETTA UE

Come si temeva nelle ultime settimane a livello UE sta prendendo sempre più piede un’impostazione molto restrittiva per la proposta di Regolamento UE sui minerali da conflitto. A fine gennaio infatti la Commissione UE ha presentato un testo di “compromesso” molto sbilanciato verso le posizioni più penalizzanti per le PMI europee introducendo, di fatto, l’obbligo di due diligence per l’intera filiera. Confindustria, BusinessEurope e il nostro Ministero hanno condiviso una posizione molto critica di fronte al nuovo testo chiedendo altresì una più attenta analisi degli effettivi (elevati) costi, soprattutto per le PMI, di implementazione e di mantenimento dei requisiti di tracciabilità. Tutto questo, oltretutto, in mancanza di un chiaro quadro di riferimento per quanto concerne l’attività e le autorità di controllo, il regime sanzionatorio, l’identificazione dei paesi a rischio e dei minerali/materiali oggetto del Regolamento (introducendo per la prima volta un nuovo metallo, il Niobio), carenze che incentiverebbero la delocalizzazione di alcune fasi di produzione in Paesi Extra-UE. Si attendono ulteriori sviluppi entro il mese di marzo. 

STANDARD SETTORIALI: RIPARTE L’ISO

Alla fine di gennaio si è tenuto a Pforzheim l’incontro del Gruppo di Lavoro n. 1 del Comitato Tecnico n. 174 dell’ISO “Methods for determining fineness”. I rappresentanti dei Paesi presenti alla riunione (per l’Italia era presente il Consigliere Damiano Zito) hanno analizzato in particolare gli aspetti riguardanti l’ampliamento ed il completamento dello standard di analisi per il 999,9/000 sull’argento (ISO 15096), oro, platino e palladio (ISO 15093), l’utilità di attivare anche un test Round robin per una valutazione delle impurità sulle leghe di argento e oro o materie prime. Nel corso della riunione è stato anche affrontato il problema di aggiornare l’importante norma riguardante le leghe per le saldature (EN 1904: 2000) ormai in parte obsoleta e non adottata a livello internazionale (ISO) ma solo europeo (CEN-EN).

IRAN E RUSSIA: CHE FARE?

Come è noto (vedasi Flash n. 290) in Iran dal 16/01 hanno assunto efficacia le disposizioni comunitarie che prevedono la rimozione di larga parte delle misure applicate al Paese. Mentre per la Russia, le restrizioni UE prorogate fino a luglio continuano ad avere un impatto fortemente negativo sull’export italiano. Ad esempio l’oreficeria è calata del -24,6% nel periodo 11/15 su 11/14. Confindustria organizza in marzo due incontri di approfondimento rivolti alle imprese sui regimi sanzionatori UE nei confronti di Iran e Russia. L’obiettivo delle iniziative è quello di fornire un aggiornamento del quadro legislativo e regolamentare grazie alla partecipazione delle Amministrazioni e delle Agenzie dello Stato coinvolte negli aspetti autorizzativi ed operativi. Gli incontri, che si terranno presso la sede di Confindustria (Viale dell’Astronomia, 30 – Roma), hanno le seguenti date: - per l’Iran, giovedì 3 Marzo (ore 14:00); - per la Russia, lunedì 14 Marzo (ore 14:00). Per conferma ed informazioni: f.pasquarelli@confindustria.it.

DESIGNEUROPA AWARDS

Su iniziativa e supporto dell’UAMI, l’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno del MiSE, l’ufficio che si occupa della registrazione e gestione dei disegni e dei marchi comunitari è stato istituito un bando per concorrere ai DesignEuropa Awards, la prima edizione dei premi per i migliori design europei. I premi sono suddivisi in tre categorie: -industria (imprese con più di 50 dipendenti e/o oltre 10 milioni di EUR di fatturato); -piccole imprese e imprese emergenti (imprese con meno di 50 dipendenti e meno di 10 milioni di EUR di fatturato) oppure società costituite dopo il 1° gennaio 2013; -premio speciale alla carriera. Il bando per inviare la propria candidatura o segnalare progetti di altri meritevoli di concorrere resterà aperto fino al 15 luglio 2016. Le informazioni su come partecipare sono disponibili sul sito UAMI nella sezione dedicata all’iniziativa o presso la Segreteria Federorafi. La cerimonia di premiazione di questa prima edizione si svolgerà il 30 novembre a Milano.

Archivio Federorafi Flash