Dati e Notizie


Federorafi Flash N.303

19 Ottobre 2016

TAVOLO DELLA MODA E DELL’ACCESSORIO ITALIANO: A PLACE TO BE…

Milano si prepara a lanciare la sfida alle capitali internazionali della moda sotto l’egida e il supporto delle istituzioni e del premier Matteo Renzi. Dopo mesi di incontri e trattative, è stato siglato il 12 Settembre a Roma, durante la riunione del Comitato Moda svoltasi al Ministero dello Sviluppo Economico, il protocollo d’intesa per promuovere e sviluppare il sistema moda italiano nel mondo. Il documento è stato sottoscritto alla presenza delle principali realtà associative e imprenditoriali del settore e sotto la presidenza del Sottosegretario Ivan Scalfarotto, dell’Agenzia Ice e del Comune di Milano. Obiettivo dell’accordo è far diventare Milano, come recita il comunicato del Ministero, “il place to be per tutti gli operatori del settore nel mondo”, a partire dal prossimo settembre 2017, in occasione delle settimane della moda donna. La presidente Ciabatti, che ha sottoscritto il protocollo per il settore orafo, si è complimentata con il Sottosegretario per lo sforzo di sintesi e di aggregazione che sta portando avanti nell’ambito dell’ampio e complesso Tavolo della Moda e dell’Accessorio e per le parole che ha speso durante la riunione affinché anche il gioiello possa avere la giusta collocazione in questo evento.


COME SONO LE STORIE DIGITALI?

Proseguono gli interessanti ed originali incontri informali, con aperitivo, organizzati dalla Sezione Orafi-Argentieri di Confindustria Vicenza per confrontarsi tra imprenditori, grazie anche agli stimoli offerti da un ospite. Questa volta l’ospite di "Indovina... chi viene a cena?" è Rudy Bandiera, blogger, giornalista, docente e consulente web, attivissimo su blog e profili social, autore di libri su web 3.0 e reputazione digitale. Rudy Bandiera è considerato tra le personalità più influenti in Italia per quanto riguarda l’ambito digitale e web ed è stato indicato dalla rivista Wired fra i 50 italiani da seguire su Twitter. Insomma, se sei associato a Confindustria non puoi mancare mercoledì 19 Ottobre alle ore 18.30, presso il Club degli Industriali di Confindustria Vicenza. Si partecipa tramite l’iscrizione con il modulo online sul sito di Confindustria Vicenza (http://www.confindustria.vicenza.it) o info presso Segreteria di Confindustria Vicenza (relazioniassociative@confindustria.vicenza.it) o di Federorafi (info@federorafi.it).


RICCO PROGRAMMA PER IL GDL “INTERNAZIONALIZZAZIONE”

E’ stata convocata entro la fine del mese la riunione del Gruppo di lavoro Federorafi che si occupa di internazionalizzazione, fiere e dei nuovi strumenti promozionali. Tra i punti all’ordine del giorno i debrief degli incontri con il presidente e il DG ICE di luglio e con i responsabili dell’area “beni di consumo/gioielleria”, lo stato di avanzamento del programma integrato Federorafi su formazione export manager, l’aggiornamento del Piano Speciale Usa per la gioielleria, le modalità di partecipazione del settore orafo-gioielliero all’evento di settembre 2017 all’interno della Fashion Week milanese, le valutazioni sull’esito del sondaggio online su Vicenzaoro September 2016, le nuove iniziative da proporre per il 2017 ed il contrassegno “Made In Italy”.


SONDAGGI FLASH: CONCLUSO QUELLO SU VICENZAORO SEPTEMBER 2016

Grazie alla preziosa collaborazione delle aziende associate si sono potuti raccogliere diversi interessanti spunti circa l’andamento della manifestazione orafa dello scorso settembre come, ad esempio, la quasi unanime richiesta di trovare una data lontana dalla pausa per le vacanze estive che, tra l’altro, è stata già accolta da Fiera Vicenza Spa che ha recentemente comunicato le nuove date della prossima edizione di VicenzaOro September: 23-27 Settembre 2017. Questi e gli altri suggerimenti saranno oggetto di approfondimenti da parte del Gruppo di Lavoro “Internazionalizzazione” e del Consiglio Direttivo. Le aziende che hanno risposto al questionario riceveranno una sintesi dei principali risultati. L’iniziativa dei “Sondaggi Flash” si colloca all’interno dell’operazione volta ad incrementare i contatti con le imprese e ad acquisire con maggior frequenza e, possibilmente, con minor “invadenza” i pareri degli imprenditori su alcune tematiche.

-------