Dati e Notizie


Federorafi Flash N.306

25 Novembre 2016

TEST SACE/SIMEST: SI PARTE DA AREZZO

Parte da Arezzo il 1/12 il primo incontro-test tra un selezionato gruppo di aziende orafe e i responsabili di SACE/SIMEST per identificare le necessità del comparto e capire le eventuali potenzialità o criticità degli strumenti a sostegno della competitività all'estero delle imprese italiane quali ad esempio l'assicurazione dei crediti, la protezione degli investimenti esteri, le garanzie finanziarie per accedere ai finanziamenti bancari, i servizi di factoring, la partecipazione al capitale delle imprese, i finanziamenti a tasso agevolato, l'export credit… (vedasi Flash n 305).


L’ASSOCIAZIONE EUROPEA DEGLI ORAFI-GIOIELLIERI (EFJ) SI SCHIERA!

L’8 Novembre si è tenuto a Bruxelles un importante incontro della nostra Associazione europea - European Federation of Jewellery (EFJ) con un folto e qualificato numero di parlamentari europei di diverse nazionalità e di funzionari della Commissione. L’incontro è stato improntato sull’analisi di tre tematiche di grande rilevanza per il nostro settore: Made in…, conflict minerals e pagamenti in contanti.


CONFLICT MINERALS: IN ARRIVO IL REGOLAMENTO EU

Continuano a ritmo frenetico a Bruxelles le consultazioni del Trilogo per la stesura della Proposta di Regolamento UE sui minerali da conflitto. La delegazione del Governo italiano, supportata da Confindustria, è in contatto quotidiano con le associazioni maggiormente interessate e quindi con Federorafi per poter fornire nelle sedi europee un riscontro alle nuove versioni della proposta che quotidianamente “sforna” l’attuale Presidenza Slovacca. Si è ora giunti alla stretta finale e con ogni probabilità nei prossimi giorni si potrebbe avere la decisione definitiva sul testo del Regolamento. Notevoli sono stati gli sforzi, molti coronati dal successo, per ridurre l’impatto della proposta UE (ora l’obbligo della due diligence è solo per i primi importatori) ma non tutte le richieste dell’industria saranno riprese nel testo finale che si preannuncia comunque di non facile interpretazione.


MINERALI DI CONFLITTO: IN ARRIVO LE LINEE GUIDA ED IL QUESTIONARIO

Anche in virtù dell’ormai inevitabile Regolamento UE (vedasi punto precedente), Federorafi continua nel percorso di informazione e formazione delle imprese associate sui concetti della CSR e della tracciabilità cercando possibilmente un approccio più “soft” rispetto a quello degli standard internazionali. In ragione di ciò sono in via di definizione due documenti messi a punto dal GdL Federorafi sulla “Tracciabilità” che a breve verranno trasmessi alle aziende associate al fine di comprendere, attraverso un questionario, il livello di conoscenza delle imprese circa le dinamiche riguardanti la tracciabilità e di spiegare le linee guida per un approccio alla tracciabilità al solo fine di monitorare ed attestare come “conflict free” il processo produttivo della singola impresa.

 


AZIENDE ORAFE AL PMI DAY DI CONFINDUSTRIA

Tutti in azienda l’11 novembre per la settima edizione del PMI DAY: in tutta Italia sono stati quasi 40.000 i partecipanti alle visite organizzate nelle oltre 950 imprese che hanno aderito all’iniziativa che Piccola Industria di Confindustria ha promosso in collaborazione con 70 Associazioni del Sistema. Giornalisti e studenti hanno avuto modo di visitare le imprese ed incontrare imprenditori e collaboratori. Tre le imprese del settore coinvolte nell’iniziativa dalla territoriale di Alessandria: Eugenia Bruni, direttrice creativa della maison Pasquale Bruni, Federica della RCM Gioielli e Marco Borsalino (Borsalino Diamanti) hanno aperto le porte delle loro realtà, illustrato l’affascinante percorso creativo, progettuale e realizzativo alla base di ogni prezioso monile e risposto alle molte domande dei giornalisti e degli studenti.

--------


Archivio Federorafi Flash