Dati e Notizie


Federorafi Flash N.308

16 Dicembre 2016

VALENZA HA UN FUTURO

Questo è il messaggio che è emerso dall’interessante incontro organizzato a Valenza da Confindustria Alessandria (con il supporto di Federorafi) lo scorso 12 Dicembre dal titolo “Valenza e il Futuro” - Imprenditori e gioielli per lo sviluppo del distretto. Gli interventi degli imprenditori Guido Damiani, Alessia Crivelli, Augusto Ungarelli hanno testimoniato ancora una volta l’unicità del saper fare e del saper far sognare del gioiello valenzano. Allo stesso tempo, anche grazie al contributo dei dati presentati da Stefania Trenti (Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo), dei tratti del profilo dell’imprenditore moderno evocati da Luca Paolazzi (Centro Studi Confindustria) nonché delle tematiche istituzionali sollevate da Francesco Barberis è stato delineato un quadro delle minacce e delle opportunità  del settore e del distretto valenzano. Tutti assist per il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia che nel suo intervento conclusivo ha saputo riprendere le questioni e i valori rappresentati dai relatori per enfatizzarli e per calarli nelle azioni portate avanti da Viale dell’Astronomia.


DUBAI: “TORNA” IL DAZIO AL 5% E LA CIABATTI SCRIVE A GENTILONI

Da Gennaio 2017 cesserà la facilitazione concessa dal 2002 alle aziende importatrici di Dubai in grado di dimostrare di possedere determinati requisiti e che di fatto permetteva loro di ottenere il rimborso quasi totale del dazio doganale (5%). Questo beneficio informale con il nuovo anno non sarà più utilizzabile su pressione della dogana federale di Abu Dhabi e anche al fine di uniformare la normativa doganale degli EAU a quella degli Stati membri del GCC (Gulf Cooperation Council: Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Kuwait, Qatar, Sultanato dell’Oman e Bahrein). La Presidente Ciabatti ha già ufficialmente segnalato la questione, sollecitando un intervento urgente, al neo Premier Gentiloni, al Ministro degli Affari Esteri Alfano e al Ministro dello Sviluppo Economico Calenda.


ORO CONFLICT FREE? COMPILA IL QUESTIONARIO!

Per quanto il periodo prenatalizio sia sicuramente tra i più complicati per le spedizioni last minute, per le chiusure di fine anno e per le pianificazioni di quello entrante, per chi non lo avesse ancora fatto, ricordiamo agli imprenditori di compilare il questionario sulla tracciabilità che è stato inviato unitamente alle nuove Linee Guida per una corretta gestione del controllo dei processi produttivi. L’informazione e il monitoraggio sul grado di conoscenza della complessa materia sono strumenti indispensabili per poter affinare le strategie della federazione sulla delicata tematica dell’oro “conflict free”. Chi non avesse ricevuto il dossier può richiederlo alla Segreteria Federorafi (info@federorafi.it). 


PIANO SPECIALE USA: TOP PLAYERS A VICENZAORO JANUARY

Prosegue l’operazione “missioni di acquisto” della GdO USA in Italia promossa e finanziata da ICE-MiSE con la collaborazione di FEDERORAFI. Anche in occasione di VicenzaOro January distributori di primo livello del mercato USA (The Shopping Channel, Ben Bridge, Fred Meyer Jewelers e Amazon) incontreranno le aziende selezionate. Invitiamo tutti gli associati a controllare in queste ore i messaggi email (anche in spam!) perché sono in fase di trasmissione le circolari ICE e FEDERORAFI con le informazioni sugli operatori e le modalità per aderire all’iniziativa.


ITALIAN DESIGN DAY!

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) intende promuovere per il 2 Marzo 2017 una giornata dedicata al Design Italiano, organizzando 100 eventi in 100 città in tutto il mondo con l’obiettivo di dare un’opportunità di visibilità per le nostre aziende al fine di mostrare al mondo un nostro punto di forza e l’eccellenza del nostro design oltre alla qualità dei nostri prodotti e brand. La Giornata del design italiano nel mondo prediligerà particolarmente (ma non esclusivamente) le aziende che possiedono degli oggetti divenuti di culto e “icone del design mondiale” o che hanno già avuto riconoscimenti importanti (es.: il Compasso d’Oro). I costi per le aziende sono limitati alla trasferta del designer/imprenditore/progettista e all’eventuale spedizione del prodotto/oggetto simbolo dell’azienda nonché dell’allestimento per la presentazione dello stesso, che avverrà presso sedi di ambasciate, consolati o altre sedi concordate a seconda delle città prescelte (musei, università, ecc.). Le manifestazioni di interesse dovranno essere inviate entro il prossimo 20 Dicembre a info@federorafi.it utilizzando il format a disposizione presso la segreteria Federorafi.

--------


Archivio Federorafi Flash