Dati e Notizie


Federorafi Flash N.311

19 Gennaio 2017

INTERPRETARE IL PASSATO PER ORIENTARE IL FUTURO

E’ questo l’impegnativo titolo del Convegno organizzato dal Club degli Orafi, in collaborazione con Italian Exhibition Group, Federorafi e Federpreziosi, che si terrà a Vicenza, sabato 21 Gennaio alle ore 11:00 (Hall 8 - Conference Room - Sala 8.o.6). I Protagonisti della filiera orafa, Gabriele Aprea (CdO), Ivana Ciabatti (Federorafi) e Steven Tranquilli (Federpreziosi) con la Vice Presidente di Confindustria, Licia Mattioli, si confronteranno sulle dinamiche settoriali e commenteranno gli spunti che verranno dalle relazioni introduttive di Stefania Trenti (Ufficio Studi Intesa San Paolo) sull’andamento del mercato e di Antonio Achille (McKynsey) sul “Nuovo lusso”.


INCONTRO CON I VERTICI DELL’AGENZIA ICE: SELEZIONE E MISURABILITÀ

Essere più selettivi e azioni misurabili. Questo è stato il filo conduttore dell’intervento della Presidente Ciabatti nell’incontro della scorsa settimana in ICE con il Presidente Scannavini ed il DG Borgogelli. Profilazione dei buyer internazionali, affiancamento delle imprese per migliorare l’approccio all’internazionalizzazione (che è diverso dall’esportare un prodotto), attenzione alle dinamiche delle fiere settoriali e alle ricadute sul comparto e, soprattutto, misurabilità dei risultati sono stati infatti i temi al centro della riunione Federorafi – Agenzia ICE. La Presidente ha espresso vivo apprezzamento per i cambiamenti in atto in ICE e per alcune iniziative fatte, quali il Piano USA per la gioielleria, o in fieri, come il progetto di supporto agli imprenditori per l’internazionalizzazione (in via di definizione con l’area formazione di ICE). Si è anche ragionato su nuovi mercati da aggredire, su come intercettare nuove formule distributive e su come dare maggiore visibilità alla gioielleria “made in Italy”. Un incontro molto utile ed interessante dove la presidente ha altresì evidenziato come la situazione molto difficile del mercato (le stime di fine 2016 ipotizzano un calo vicino alla doppia cifra) non permetta più alcun passo falso e, pertanto, le istituzioni e i protagonisti del settore devono muoversi nella stessa direzione.


PIANO SPECIALE USA AD AMPIO SPETTRO

Come segnalato nello scorso numero, ICE e Federorafi hanno organizzato per VicenzaOro la più importante delegazione USA post-crisi. Ben 9 top retailer (Amazon, Ben Bridge, Fred Meyer, Helzberg, Luxury Brand Holdings/Ross Simons, Macy’s, Piercing Pagoda, The Shopping Chanel e Zale Outlet) con 34 buyer saranno presenti ed incontreranno le aziende, anche non espositrici, che stanno selezionando in questi giorni. Si prevedono oltre 200 incontri B2B. Ma l’operazione USA non si ferma a Vicenza in quanto prosegue senza soluzione di continuità: si stanno già approntando nuove opportunità al fine di coprire l’ampio spettro di tipologie di prodotto e di prezzo che le imprese italiane sono in grado di offrire alla clientela internazionale (Bergdorf Goodman, JCPenney, Saks, Sam's Club, QVC…).


STANDARDIZZAZIONE TECNICA: INCONTRO A MILANO

Proseguono gli incontri della Commissione Italiana Metalli Preziosi e Gemmologia presso l’UNI, presieduta dal Consigliere delegato Federorafi, Damiano Zito. Il prossimo incontro si terrà a Milano il 21 Febbraio. Sempre sulle tematiche tecniche si ricorda l’appuntamento del Jewelry Technology Forum 2017 che avrà luogo il prossimo  22 gennaio 2017 in occasione della rassegna orafa "Vicenzaoro January".


L’ASSOCIAZIONE EUROPEA EFJ IN ITALIA

Per la prima volta si riunirà in Italia l’Associazione Europa del settore orafo argentiero gioielliero. Il 6 Febbraio infatti EFJ (European Federation of Jewellery) si riunirà a Milano, presso Federorafi, per fare il punto sui principali dossier europei: Conflict Minerals, Made in…, armonizzazione fiscale e accesso ai mercati internazionali (dazi e barriere non tariffarie).

--------------------------------------------------------------------


Archivio Federorafi Flash