Dati e Notizie


Federorafi Flash N.318

02 Maggio 2017

JEWELLERY EXPORT LAB: OTTIMO AVVIO

Ottime risultanze dall’avvio del Jewellery Export Lab inaugurato il 20 Aprile presso la sede di Confindustria Toscana Sud/Arezzo con i saluti e il benvenuto della Presidente Ivana Ciabatti e dei responsabili dell’Agenzia ICE. Le prime due giornate, quelle dal tema “Un nuovo approccio per i mercati esteri” hanno raccolto un elevatissimo standard di soddisfazione (4,7 su 5,0) tra gli imprenditori e i manager partecipanti. Il concetto di “valore” nel processo di acquisto/vendita, la Country Analysis, l’estrazione dei dati export settoriali e la loro valutazione, l’analisi della concorrenza, la determinazione del prezzo export, i canali di distribuzione, le alleanze strategiche, … sono stati alcuni dei temi toccati e oggetto del confronto e dibattito tra tutti i presenti e i docenti/consulenti che hanno saputo stimolare l’interesse anche degli imprenditori più “rodati” sul fronte dell’esportazione. Nelle successive giornate si sono affrontati i temi più tecnici quali gli aspetti pratici/legali/fiscali del percorso per l’export per poi approfondire quelli di più stringente attualità relativi all’utilizzo del web come strumento per internazionalizzarsi. Dopo Arezzo si replica a Marcianise dal 17 Maggio, a Valenza/Alessandria dal 12 Giugno e a Vicenza dal 29 Giugno. Per i “ritardatari” interessati alle altre sedi (ma i posti sono limitati) si ricorda il link: form Jewellery Export Lab o rivolgersi alla Segreteria Federorafi (info@federorafi.it). Per gli imprenditori interessati si terrà anche un incontro di presentazione a Valenza il 22 maggio p.v..


IL PRESIDENTE DEL PARLAMENTO EUROPEO AD OROAREZZO

Antonio Tajani interverrà il 6 Maggio alla cerimonia inaugurare di OroArezzo. La presenza della massima carica politica europea sarà l’occasione per ricordare e rilanciare le principali istanze e criticità settoriali a livello UE: dazi, conflict minerals, cash payments, libera circolazione e Reach.


NOVITÀ AD OROAREZZO

OroArezzo (6-9 Maggio) sarà anche il primo banco di prova di alcune importanti novità settoriali. In primis chiaramente l’accordo di collaborazione tra Italian Exhibition Group (proprietaria di Vicenzaoro) e Arezzo Fiere e Congressi per il rafforzamento della gestione della manifestazione aretina all’interno del processo di razionalizzazione dell’affollato sistema fieristico settoriale da sempre sostenuto da Federorafi. Inoltre verrà sperimentato il progetto “Buyer Focus” messo a punto da Agenzia ICE con IEG/Oroarezzo e Federorafi per monitorare e cercare di migliorare il profilo dei buyer invitati nelle manifestazioni fieristiche. Per il test sono stati scelti 26 buyer provenienti da 5 paesi target (volutamente non di primissimo livello) e richiesta la collaborazione di 40 aziende espositrici associate a Federorafi. Ricordiamo infine che, sempre ad OroArezzo, si terranno le missioni di acquisto collegate al Piano Speciale USA messe a punto da Agenzia ICE e Federorafi. Una serie di iniziative nuove, “work in progress”, che, con la collaborazione di tutti, dovrebbero apportare dei benefici al sistema orafo nazionale. 


IL 9 MAGGIO A MILANO AL CENTRO DELL’ATTENZIONE GLI USA ED IL GIOIELLO ITALIANO

Il 9 Maggio a Milano presso il MUDEC, con una rinnovata formula, viene presentata la nuova edizione della ricerca di Confindustria con la collaborazione di Prometeia, di Istat e delle associazioni degli 8 settori interessati (Federorafi per il gioiello) su “Esportare la Dolce Vita  – Il Bello e Ben Fatto Made in Italy”. Quest’anno, per la prima volta, l’analisi è focalizzata sui mercati avanzati a partire dagli USA. Nel 2016 le vendite di cibo, moda e design BBF hanno raggiunto i 59 miliardi di euro nei 31 principali mercati avanzati. Quanto potenziale di espansione c’è ancora da qui al 2022 nei singoli mercati per ogni settore? Come si muoveranno i concorrenti? L’Italia del bello e ben fatto riuscirà ad aumentare le proprie quote? E cosa accadrebbe se almeno nei principali mercati riuscisse a erodere quote ai best performer nel segmento premium? Cosa cambierà con Trump? Cosa sta facendo il Sistema Paese per aiutare le PMI a conquistare i clienti americani? Perché l’Italia è la più visitata dai cyber-turisti statunitensi? In che modo il turismo in generale può sostenere le vendite del BBF? Ecco alcune delle domande che hanno guidato l’edizione 2017 di Esportare la dolce vita e che cercheranno una risposta dal ricco parterre che sarà protagonista della presentazione del 9 Maggio. Infatti interverranno Licia Mattioli, come Vice presidente di Confindustria con delega all’internazionalizzazione, Davide Oldani (chef), Marco Bizzarri (President and Ceo GUCCI), Jean-Christophe Babin (Ceo Bulgari) e Mario Bellini (Mario Bellini Architects). Prima delle conclusioni del Ministro Carlo Calenda ci sarà la video-intervista all’Ambasciatore USA Michael Froman su Trump, il neo-protezionismo USA ed i suoi effetti sui prodotti Made In Italy. A questo link: Video Invito EDV il video teaser dell’evento. I posti sono limitati e chi fosse interessato deve segnalarlo al più presto alla Segreteria FEDERORAFI (info@federorafi.it).


ANCHE IL TARÌ SI MOSTRA

Dal 12 al 15 maggio al Centro Orafo Il Tarì si terrà Mondo Prezioso, l’importante evento espositivo del Mezzogiorno per gli operatori del settore e che quest’anno si preannuncia ricco di novità. L’evento fa parte dei rilevanti traguardi istituzionali raggiunti nel 2017 dal Tarì sotto la guida del presidente Vincenzo Giannotti. L’ingresso in Confindustria Federorafi nei primi giorni dell’anno e l’avvio del progetto Jewellery Export Lab con Ice/Federorafi sono la testimonianza dell’attenzione dell’amministrazione al processo di internazionalizzazione delle imprese.


LA QUALITA’ TOP DEI RUBINI: SE NE PARLA A RIMINI IL 14 MAGGIO

Pigeon’s Blood, il sottile confine tra gemmologia e marketing” è il titolo del seminario di gemmologia organizzato da Assogemme destinato a tutti gli operatori della gioielleria e non solo, che si terrà a Rimini il prossimo 14 Maggio 2017 – dalle ore 10.00 alle ore 12.30. Sviluppato dalla D.ssa Annalaura Sita e dal Dott. Luigi Costantini, viene proposto nella sua seconda edizione con un format personalizzato per Rimini. Il seminario analizza come la definizione “rosso sangue di piccione” rappresenti la qualità top dei rubini, ma al momento non è stata ancora individuata una uniformità di standard internazionali.


ULTIMA CHIAMATA PER I SONDAGGI SULLE FIERE DI HONG KONG E BASILEA

E’ ormai prossimo il termine per la raccolta dei pareri degli imprenditori italiani sull’andamento delle manifestazioni HONK KONG INTERNATIONAL JEWELLERY SHOW (2–6 Marzo 2017) e BASELWORLD (23–30 Marzo 2017). Chi non avesse ancora risposto ai questionari online è invitato a farlo nelle prossime ore.

--------------------------------------------------------------------