Dati e Notizie


Federorafi Flash N.322

30 Giugno 2017

ULTIMI GIORNI PER PARTECIPARE AL SEMINARIO SULLA GESTIONE DEL RISCHIO E DEI DERIVATI

Imprenditori della filiera, istituti bancari, esperti e docenti universitari, per la prima volta, si confronteranno sul tema dei rischi connessi all'attività dell'imprenditore ed agli efficaci, ma non molto diffusi, strumenti per il contenimento degli stessi con particolare riferimento alle coperture per le oscillazioni e per la volatilità delle quotazioni delle materie prime preziose, sia nelle fasi di approvvigionamento, di trasformazione e di commercializzazione del metallo, che di vendita del gioiello in oro, argento, platino o palladio. Verranno fatte analisi teoriche, esempi pratici e casistiche applicative tenendo presente anche le recenti novità in materia di principi contabili. Il seminario dal titolo “La gestione del rischio d'impresa per l'approvvigionamento delle materie prime in metalli preziosi. Gli strumenti finanziari e le procedure pratiche per la copertura del rischio” si terrà Martedì 11 Luglio dalle ore 10,15 a Milano presso la Unicredit Tower Hall Via in F.lli Castiglioni (ang. Via Don Luigi Sturzo). La partecipazione è gratuita previa iscrizione entro il 5 Luglio (info e scheda di adesione presso Federorafi: info@federorafi.it).


A VICENZA SI CALA IL POKER DEL JEWELLERY EXPORT LAB

In questi giorni si stanno tenendo a Vicenza presso Confindustria Vicenza l’ultimo dei 4 appuntamenti del Jewellery Export Lab. Oltre 70 imprese hanno aderito e seguito l’impegnativo ed innovativo percorso di affiancamento per l’internazionalizzazione messo a punto da ITA/ICE Agenzia e FEDERORAFI. Ma il JEL non finisce con la tappa vicentina in quanto nelle prossime settimane si attiverà la terza fase, quella del coaching diretto presso le aziende dei partecipanti: un professionista scelto dagli imprenditori sarà a disposizione delle aziende presso le loro sedi. Le risultanze finali del JEL saranno la base per la costruzione dei nuovi percorsi di affiancamento che ICE Agenzia e FEDERORAFI stanno approntando per la seconda parte dell’anno e per il 2018.


IL 6 LUGLIO AL TARÌ INCONTRO CON SACE & SIMEST

Nell’ambito del progetto che FEDERORAFI sta mettendo a punto con SACE/SIMEST per l’affinamento dei possibili strumenti e servizi ad hoc per le esigenze del settore orafo, argentiero e gioielliero, il 6 luglio alle ore 10.00 si terrà presso il Tarì di Marcianise l’appuntamento con “test-match” SACE - imprenditori orafi. Per informazioni: Segreteria Federorafi (info@federorafi.it).


FACCIA A FACCIA CON L’AMBASCIATORE

Interessante opportunità per tutte le imprese. Da alcuni anni anche la nostra diplomazia sta “virando” verso un approccio più “business oriented” e sempre più imprese stanno utilizzando i nostri Ambasciatori e le nostre ambasciate come utili e qualificati strumenti commerciali. L’occasione per attivare questo canale viene offerta a tutti gli imprenditori il prossimo 25 luglio quando si svolgerà presso il Ministero degli Esteri la conferenza annuale degli Ambasciatori che vede confluire a Roma tutti i rappresentanti della nostra Rete Diplomatica all’estero. In tale occasione il Ministero ha riservato una parte della giornata (indicativamente dalle 17.00 fino alle 19.00) per l’organizzazione di veri e propri incontri bilaterali tra le aziende e gli Ambasciatori, così che gli imprenditori possano discutere di progetti e dossier di interesse su alcuni mercati esteri. Si tratta di un’opportunità unica, in particolar modo per le medie e piccole imprese che abitualmente non si rivolgono alle nostre ambasciate, così da creare un canale diretto propedeutico alle attività future. Tenendo presente che, per motivi organizzativi, ogni Ambasciatore potrà incontrare al massimo cinque imprese, il numero degli inviti disponibili è quindi molto ristretto e sarà data priorità all’ordine cronologico delle prenotazioni. In Segreteria FEDERORAFI (info@federorafi.it) si può richiedere la scheda di prenotazione che deve essere trasmessa entro il 7 luglio.


NUOVA NORMATIVA SUI “COMPRO ORO”: CHE FARE?

Questa è la domanda che moltissimi operatori della filiera orafa (non solo quindi i “compro – oro”) si stanno ponendo a poche ore da quella che potrebbe (il condizionale è d’obbligo) essere la data (5/7) di avvio dei primi adempimenti previsti dal Decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 92 recante disposizioni per l’esercizio dell’attività dei compro oro. Anche in questo frangente, purtroppo, si conferma la scarsa volontà del nostro Parlamento di voler comprendere la ricaduta sull’economia reale di siffatti provvedimenti che rischiano di produrre risultati diametralmente opposti rispetto a quelli previsti. Non solo, di fronte alle evidenti incertezze interpretative segnalate dalle Associazioni e ai connessi rischi di incorrere in pesanti sanzioni, anche di carattere penale, per i mancati adempimenti, le “fonti interpretative primarie” diventano i comunicati stampa….

 

--------------------------------------------------------------------