Dati e Notizie


Federorafi Flash N.323

17 Luglio 2017

"MILANO XL” – AL VIA L’EVENTO FASHION CON LA GIOIELLERIA “IN CENTRO”- NON MANCARE!

Il 18 Luglio con una conferenza stampa verrà ufficialmente lanciato l’evento MILANO XL LA FESTA DELLA CREATIVITA’ ITALIANA (dal 16 al 26 Settembre 2017) che vedrà presente anche la gioielleria in una installazione ad hoc nel “centro del centro” di Milano: l’Ottagono della Galleria di Vittorio Emanuele. L’operazione rappresenta il più importante investimento pubblico mai fatto in Italia nel settore del fashion. Il MISE ha affidato il concept a Davide Rampello (ideatore del Padiglione Zero di EXPO) che ha progettato le 6 installazioni ad hoc dedicate al gioiello, ai tessuti, alla pelletteria, all’occhiale, alla cosmetica e al “saper fare” artigianale dei diversi settori del made in Italy. L’installazione per la gioielleria si comporrà di una vera e propria galleria di ritratti che andrà a ricoprire la parete esterna di una struttura ottagonale posizionata al centro della Galleria Vittorio Emanuele. Donne e uomini di tutte le epoche saranno raffigurati con gioielli fatti di perle, diamanti, rubini, ori e pietre preziose che verranno ricostruiti tridimensionalmente per esaltare l'effetto visivo. All’interno dell'ottagono, svetterà una colonna che sosterrà in cima la celebre Corona Ferrea, il gioiello simbolo del potere per eccellenza, che sarà circondata da una esposizione “non convenzionale” di gioielli selezionati per rappresentare al meglio il patrimonio di gioielleria/oreficeria/argenteria contemporanea. L’attuatore operativo di 5 delle 6 installazioni è Confindustria e sono state coinvolte le associazioni di categoria di riferimento, e quindi FEDERORAFI per la gioielleria, per la raccolta dei prodotti da esporre. Per la FW milanese di settembre, in questa versione “XL”, sono attese migliaia di visitatori e centinaia di buyer e media internazionali. Tutte le aziende associate sono state informate dell’evento con una circolare e possono partecipare (senza costi). Ricordiamo che come primo step occorre rendere disponibili ai curatori del progetto entro mercoledì 19 luglio le immagini rappresentative della produzione italiana (3/4 prodotti per azienda) secondo le indicazioni presenti nella circolare. Chi non avesse ricevuto l’informativa può richiederla alla Segreteria FEDERORAFI (info@federorafi.it).


IL RISCHIO DI IMPRESA E I DERIVATI DA TALETE ALLE COPERTURE SUI METALLI PREZIOSI

Un po’ di storia e molta attualità ed attinenza alle necessità settoriali. E’ questa la sintesi dell’interessante seminario che FEDERORAFI, in collaborazione con Unicredit e AIDC Milano, ha organizzato l’11 luglio a Milano dal titolo “La gestione del rischio d'impresa per l'approvvigionamento delle materie prime in metalli preziosi. Gli strumenti finanziari e le procedure pratiche per la copertura del rischio”. Maurizio Bertoncello - consigliere delegato Federorafi - ha inquadrato la problematica secondo i differenti approcci della filiera, mentre Filippo Finocchi - responsabile amministrativo Italpreziosi Spa e Francesco Orsi con Anna Ros per Unicredit - hanno dettagliato l’impiego ottimale dei diversi strumenti di gestione del rischio e di copertura per le imprese orafe sia nel caso di vendita “a peso” che “a cartellino”. Ha chiuso il seminario il professor Alain Devalle dell’Università di Torino con un approfondimento sulla portata degli elementi di novità legati alla contabilizzazione di bilancio dei derivati, in virtù delle recenti (dicembre 2016) modifiche nei principi dettati dall'Organismo Italiano di Contabilità. Walter Marazzani, responsabile fiscale Federorafi, ha moderato l’incontro. Gli atti sono a disposizione delle aziende associate.


JEWELLERY EXPORT LAB: ORA C’È IL COACHING

Nei giorni scorsi, con la tappa di Vicenza, si è conclusa la seconda fase del Jewellery Export Lab. Il programma innovativo che, grazie a ICE Agenzia e a FEDERORAFI, ha permesso ad oltre 70 imprese di avere un quadro di insieme finalizzato a migliorare le proprie performance esportative. Il percorso allestito, che ha già riscontrato l’interesse dei partecipanti, non si è però ancora concluso. Infatti dopo l’iniziale audit e l’affiancamento in aula, i partecipanti avranno nei prossimi mesi a disposizione in azienda un consulente (fase di coaching) per sviluppare alcuni dei temi impostati durante i precedenti step. Le risultanze finali del JEL saranno la base per la costruzione dei nuovi percorsi di affiancamento che ICE Agenzia e FEDERORAFI stanno approntando per la seconda parte dell’anno e per il 2018.


CONTINUANO I “TEST-MATCH” DI SACE & SIMEST CON LE AZIENDE FEDERORAFI

Il 6 Luglio al Tarì si è svolto un altro degli appuntamenti organizzati da FEDERORAFI nei distretti con un gruppo selezionato di imprenditori al fine di approfondire la conoscenza da parte di SACE/SIMEST delle peculiarità settoriali e da parte delle imprese dei nuovi strumenti per le PMI che SACE e SIMEST sono in grado di fornire per aiutare le imprese a consolidare o a migliorare le proprie performance sui mercati. Molto interesse hanno suscitato le esemplificazioni riguardanti l’assicurazione del credito (anche per singolo cliente estero) e il factoring nonché le innumerevoli possibilità di finanziamento di SIMEST, sia come controgaranzia del sistema bancario, che in autonomia. Dopo la pausa estiva, rotta su Valenza.


DAZI ZERO: IL GIAPPONE C’E’

Il 6 luglio scorso, in occasione del Vertice Unione Europea-Giappone svoltosi a Bruxelles, il Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker, quello del Consiglio Donald Tusk, e il Primo Ministro giapponese Shinzo Abe, hanno ufficialmente annunciato il raggiungimento di un “Accordo Politico” relativo all’ Economic Partnership Agreement EU-Japan. L’accordo riguarderà l’azzeramento dei dazi su oltre il 91% del proprio import dall’UE (al momento non si hanno i dettagli di tutti i codici tariffari interessati). L’iter formale dell’accordo dovrebbe concludersi entro i primi mesi del 2018. Dopo il CETA con il Canada quello che si prospetta concretamente con il Giappone è un’altra ottima notizia per le nostre esportazioni.

 

--------------------------------------------------------------------


Archivio Federorafi Flash