Dati e Notizie


Federorafi Flash N.336

01 Marzo 2018

FORMAZIONE PROFESSIONALE CONTINUA: C’E’ IL PIANO G.O.L.D.

Nuova iniziativa formativa di FEDERORAFI a favore dei collaboratori e dipendenti delle imprese del settore. E’ infatti appena stata lanciata la campagna di adesione delle imprese al Piano Formativo settoriale G.O.L.D. - Growing Organization through Learning and HR Development -, che ha come obiettivo quello di supportare le imprese nello sviluppo di tutte le competenze utili a potenziare le proprie capacità interne, cogliendo in maniera proficua le sfide contenute nel Piano Impresa 4.0. E’ un innovativo progetto che si concretizzerà con la presentazione, di intesa con le organizzazioni sindacali, a Fondimpresa della relativa richiesta di finanziamento. L’adesione e la partecipazione al Piano non comporta costi aggiuntivi per le imprese. Il Piano è rivolto a tutte le imprese nazionali ed è frutto di una partnership tra FEDERORAFI, Adecco Formazione S.r.l. ed in collaborazione, per le specificità regionali, con Confindustria Alessandria, Confindustria Toscana Sud/Arezzo, Confindustria Vicenza ed Il Tarì per l’area campana. E’ un’occasione molto interessante per le imprese per promuovere la formazione professionale. Le adesioni si chiudono il 5 marzo! Informazioni presso la Segreteria Federorafi (02 58316111 – info@federorafi.it).


HALLMARKING: ITALIA ANCORA IN UN VICOLO “CECO”

Questo è anche l’incipit del post sulla pagina Facebook di FEDERORAFI che sintetizza perfettamente la frustrazione del settore orafo italiano di fronte all’ennesimo tentativo della Repubblica Ceca di dilatare ulteriormente i tempi dell’adesione del nostro Paese alla c.d. Convenzione di Vienna per i Metalli Preziosi. L’Ambasciata italiana a Praga ha già fatto presente l’irritazione del nostro Governo e la Presidente Ivana Ciabatti attende l’esito dell’intervento del Ministro sollecitato la scorsa settimana da una lettera ufficiale della federazione.


MILANO XL 2018 E LA SOSTENIBILITA’

Il 28 febbraio presso la sede ICE di Milano si è svolta la riunione del Tavolo della moda presieduta dal Sottosegretario Scalfarotto alla presenza dei massimi esponenti del settore moda ed accessorio. Nel corso dell’incontro e della successiva conferenza stampa sono stati citati, tra i risultati concreti ottenuti dall’iniziativa, la nascita di Confindustria Moda e il successo di manifestazioni come Milano XL, operazione dove FEDERORAFI ha avuto un ruolo di primo piano. Milano XL verrà tra l’altro riproposta il prossimo settembre con il tema della sostenibilità. Scalfarotto, così come tutti i presidenti presenti, compresa Ivana Ciabatti, si sono augurati che l’attività del tavolo possa proseguire anche con i prossimi governi.


PROTEZIONE DEL MARCHIO AZIENDALE

Dopo quanto previsto in merito al Credito di Imposta per i campionari innovativi della gioielleria (vedasi precedenti comunicazioni ed incontro del 6.02), si segnala un’altra misura del MISE, denominata “MARCHI +3”, a favore della capacità innovativa e competitiva delle PMI con specifico riferimento alla valorizzazione dei titoli di proprietà industriale promuovendo l'estensione della protezione proprio marchio aziendale nazionale a livello comunitario ed internazionale. Termini e dettagli presso la Segreteria FEDERORAFI (02 58316111 – info@federorafi.it).


CONTRAFFAZIONE: CASISTICHE INTERVENTO AMBASCIATE

Si ricorda alle imprese la circolare riguardante il Piano Strategico 2017-2018 del Consiglio Nazionale Anticontraffazione che ha come scopo quello di individuare le iniziative anticontraffazione più idonee rispetto alle peculiarità del contesto territoriale e all’evolversi del fenomeno contraffattivo su scala globale. Nell’ambito di questo Piano vi è una parte che riguarda il “Rafforzamento della rete diplomatico-consolare all’estero”. Tale iniziativa prevede la predisposizione di linee guida e la raccolta di materiali - rapporti, casi, studi sulla contraffazione - da mettere a disposizione della nostra rete diplomatico-consolare all’estero al fine di rafforzarne la capacità di azione e di risposta operativa nella lotta alla contraffazione e nella tutela del Made in Italy. FEDERORAFI è stata coinvolta in questa iniziativa e quindi si richiede alle imprese di segnalare alla Segreteria (02 58316111 – info@federorafi.it) indicazioni (ad esempio, Paesi dove si incontrano maggiori difficoltà nella tutela della Proprietà industriale) e contributi utili (ad esempio, casi dove è stato trovato un positivo supporto nelle nostre ambasciate per la risoluzione di problemi specifici di violazioni della PI o tutela del Made in Italy o, viceversa, situazioni particolarmente critiche quando ci si rivolge alle Ambasciate italiane all’estero).

 

 

Si ricorda che dal 1 gennaio 2018 Federorafi si è trasferita in una sede situata sempre a Milano ma in Via Alberto Riva Villasanta, 3 (telefono, fax ed email invariati).

 

https://www.facebook.com/federorafi/