• Confindustria Federorafi
    Federazione Nazionale Orafi Argentieri Gioiellieri Fabbricanti
  • Federorafi Flash
    Notizie dal mondo orafo e non
  • Approfondimenti
    Anticontraffazione · Credito · Fiscale · Internazionalizzazione · Norme Tecniche

Area Press

Rassegna Stampa · Comunicati

Federorafi Flash N.368

  • INCONTRO CON GLI EURODEPUTATI

    Il 23 ottobre a Strasburgo il Vice Presidente Dimitri Stella incontrerà i nostri nuovi Eurodeputati per sensibilizzarli sulle istanze del settore orafo. Gli incontri sono organizzati dall’Associazione europea di rappresentanza del settore (EFJ) con una formula intelligente in modo tale che ogni associazione aderente, nella stessa giornata, possa incontrare separatamente i rappresentanti politici della propria nazione portando però l’identico messaggio circa l’importanza del comparto e le sue priorità a livello europeo. L’intenso programma in agenda prevede appuntamenti con i principali esponenti di ECR Group, Identity and Democracy Group e S&D Group.

  • A SHANGHAI 14 BRAND DELLA GIOIELLERIA MADE IN ITALY

    A tre settimane dalla cerimonia inaugurale del China International Import Expo di Shanghai (5-10 novembre) si stanno ultimando i preparativi per la presenza dell’importante rappresentanza della gioielleria italiana. Saranno 14 i brand italiani a Shanghai (Del Gatto, Di Luca, Dubhe, Fair Line, FerrariFirenze, Fratelli Bovo, Giorgio Visconti, Italian Vintage Jewellery, Mattia Mazza, Mattioli, Russo Cammei, Stella Marina, Stella Milano e Vendorafa) collocati all’interno di uno stand di 145 mq presso l’area Jewellery – (hall 6.2 Quality Life/Luxury) a pochi metri da quelli di alcuni top brand internazionali (Louis Vuitton, Kering/Gucci, D&G, Pitti Immagine…). Anche VicenzaOro avrà un desk informativo. L’Italia (Paese ospite d’onore) con 110 aziende in rappresentanza di tutti i settori si colloca al 2° posto a livello europeo, dopo la Germania (207), e al 7° tra i 148 Paesi presenti al CIIE.

  • GLI STANDARD TECNICI SONO PRO BUSINESS

    Ampia partecipazione al seminario sugli standard tecnici del settore che si è tenuto ad Alessandria il 3 ottobre scorso organizzato da FEDERORAFI e da Confindustria Alessandria. Le presentazioni di Damiano Zito (chairman del GdL “Gemmologia e Metalli Preziosi” presso UNI, Consigliere delegato Federorafi R&D e CEO Progold), di Silvia Bezzone (JBU Quality Specification Senior Manager Bulgari Gioielli), di Sandro Del Dottore (Responsabile Laboratorio Chimico Unoaerre Industries), di Antonello Donini (Direttore Laboratorio Cisgem - Fondazione Gemmologica Italiana), di Antonio Fortunato (R&D Manager Pomellato) e di Fabio Parizia (Responsabile Assicurazione Sistema Qualità – PGI Cartier) hanno permesso ai presenti di avere un quadro completo e aggiornato della produzione di standard tecnici settoriali che stanno sempre più condizionando la produzione e la commercializzazione dei gioielli sui mercati internazionali. Molto interessante anche l’approccio adottato dal GdL, ad esempio sulle metodologie di saggio non distruttive e sulla denominazione dei materiali gemmologici, in quanto focalizzato nella ricerca di soddisfare le esigenze di chi produce e non solo di chi controlla. In entrambi i casi l’Italia, oltretutto, sta svolgendo un ruolo di traino e di riferimento a livello internazionale. Numerose le domande anche da parte del qualificato pubblico di imprenditori e di esperti presenti. Significativa la presenza all’incontro di Roberta Panzeri, Segretario Generale della CCIIA di Alessandria, e dei rappresentanti del For.Al. Prossimo appuntamento ad Arezzo!

  • FEDERORAFI ALL’ASEAN CONFERENCE

    Dopo la prima partecipazione del 2018 a Shanghai, FEDERORAFI è stata nuovamente invitata come ospite d’onore all’ASEAN Gems & Jewellers Association Conference che si è tenuta in questi giorni ad Istanbul. All’appuntamento internazionale è intervenuto, nelle veci della Presidente Ciabatti, il coordinatore del GdL “Internazionalizzazione” di FEDERORAFI, Françoise Izaute, che nel portare i saluti della Presidente ha sottolineato in questo consesso di Paesi del Sud Est Asiatico (Brunei, Cambogia, Filippine, Indonesia, Laos, Malaysia, Myanmar, Singapore, Thailandia, Vietnam) quali siano i punti cardine del manifatturiero orafo italiano sottolineando come “nel nostro settore il progresso e il business non potranno prescindere: - da una competizione leale e senza barriere artificiali come i dazi e le barriere non tariffarie, - dalla sostenibilità sociale ed ambientale del nostro modo di produrre e lungo la filiera dell’approvvigionamento della materia prima preziosa (metalli preziosi, gemme, pietre, diamanti…) - e dalla corretta e trasparente informazione verso il consumatore finale.” Infine, FEDERORAFI ha lanciato la candidatura dell’Italia per ospitare una delle prossime edizioni dell’ASEAN Conference.

Notizie dal mondo orafo e non

Newsletter EFJ

Siamo lieti di presentarvi il primo numero della newsletter della nostra associazione europea di categoria, EFJ (European Federation of Jewellery).

EFJ Newsletter #1