Dati e Notizie


Federorafi Flash N.389

22 Marzo 2021

AMPIA PARTECIPAZIONE AL WEBINAR SUI MINERALI DA CONFLITTO

Sono state oltre 300 le presenze di operatori al webinar dello scorso 2 marzo organizzato da FEDERORAFI in collaborazione con le altre associazioni di categoria e dedicato alle recenti novità riguardanti il Regolamento UE sui Minerali da conflitto. La riunione è stata l’occasione per presentare in anteprima i contenuti del decreto legislativo del MISE appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale con i riferimenti concernenti la parte dei controlli e delle sanzioni. Molte le domande che hanno animato il webinar che ha visto come relatori, introdotti dai saluti della Presidente Ciabatti, i responsabili di Levin Sources - la società incaricata dalla Commissione Europea a diffondere la conoscenza del provvedimento e gli strumenti a disposizione soprattutto delle PMI per implementarlo -, e la Dott.ssa Simonetta Di Tommaso dell’Unità del Ministero incaricata a monitorare l’applicazione in Italia del provvedimento europeo. Atti e video del webinar sono a disposizione per le aziende associate (info@federorafi.it).


RISULTATI MISURABILI DALLE INIZIATIVE IN USA

In attesa di poter concretizzare le proposte FEDERORAFI per gli Stati Uniti (vedasi Flash 387) marzo è mese di bilanci. Con ICE Houston si stanno quindi analizzando i dati aggregati della partnership avviata alla fine del 2015 con particolare riferimento alle operazioni riguardanti gli accordi con la GdO USA. I dati a consuntivo di 4 anni e mezzo sono di estremo interesse e certificano il successo di simili operazioni finalizzate all’”incremental business” misurabile:

  • 38 accordi stipulati con 17 partner del dettaglio organizzato;
  • 7.802 punti vendita coinvolti;
  • 933 aziende italiane partecipanti e di queste 383 come nuovi fornitori;
  • 222,4 milioni di dollari di ordini effettuati con la formula del “no consignment”;
  • 341,5 milioni di dollari di vendite reali.

Numeri che parlano da soli e che rendono ancora più sfidante il prosieguo della collaborazione FEDERORAFI-ICE soprattutto dopo un 2020 che ha, inevitabilmente, rallentato l’esecuzione degli accordi. Ma nel 2021 si stanno già consolidando le partnership commerciali sulle diverse fasce di prodotto/prezzo anche con nuovi interlocutori. Si sta anche dando il via alla campagna di comunicazione al trade per potenziare la visibilità ed il traffico sul rinnovato sito istituzionale https://www.extraitajewelry.com/.


IL SETTORE NEL 2020 PERDE UN TERZO DEL FATTURATO!

Grande preoccupazione è stata espressa da FEDERORAFI nel commentare i dati del settore elaborati dal Centro Studi di Confindustria che stimano un calo di quasi il 30% del fatturato nel 2020. Il 2020 è stato un anno complicatissimo e per l’anno in corso non ci sono segnali incoraggianti anche a causa dei ritardi del nostro piano di vaccinazioni che rischia di far arrivare buon ultimo il nostro Paese anche nel raggiungere la cosiddetta immunità di gregge e permettere quindi anche agli imprenditori di poter presenziare alle manifestazioni all’estero o di visitare con meno restrizioni i propri clienti internazionali o di riaprire nelle migliori condizioni e con le maggiori potenzialità le fiere italiane come OroArezzo e VicenzaOro. Anche il mercato domestico è in grave difficoltà per l’incertezza e le chiusure obbligate che colpiscono e disorientano i negozi al dettaglio. Il digitale, come emerge dall’indagine, è stato recepito dalle imprese, ed è quindi una leva importante nelle politiche commerciali, ma ci vorrà tempo perché diventi un asset trainante nei fatturati aziendali delle PMI. Infatti ben i 2/3 del campione ha indicato che la quota di fatturato generato dal digitale è ancora nulla. Il MAECI e Agenzia ICE devono lavorare all’unisono e mettere in atto politiche attive per implementare i progetti che FEDERORAFI ha da tempo sottoposto alla loro attenzione e che prevedono, ad esempio, la possibilità di organizzare, in modalità sicura, eventi ad invito presso le nostre ambasciate e altre sedi diplomatiche dove gli imprenditori con le loro collezioni possano incontrare, finalmente e dopo oltre un anno, i loro clienti o potenziali partner commerciali. Dare finalmente il via agli help desk di prima assistenza legale. FEDERORAFI ha presentato progetti e proposte fin dai primi incontri del “Tavolo moda e accessorio” del MAECI dello scorso anno, li ha aggiornati nel corso dei mesi successivi e li ha focalizzati su alcuni paesi target come USA, Cina, Giappone e EAU e su alcune manifestazioni internazionali ritenute strategiche come il China International Import Expo 2021 o sulla customizzazione per la gioielleria degli accordi di e-commerce che ICE ha siglato con alcuni marketplace a partire da quelli cinesi. Il tutto anche per generare traffico verso gli eventi leader in Italia come VicenzaOro e OroArezzo. Nel comunicato la presidente conclude con un pressante invito: gli imprenditori, così come gli organizzatori fieristici hanno fatto e stanno facendo la loro parte, ora si aspettano che le istituzioni facciano un ulteriore salto di qualità per creare da subito le condizioni per far ripartire il settore.

L’indagine è a disposizione delle aziende associate (info@federorafi.it).


WE ARE JEWELLERY AL VIA

Domani, 23 marzo, viene presentato da IEG il format innovativo che, attraverso un fashion movie digitale, vuole celebrare le nuove collezioni delle aziende partecipanti ispirandosi al legame del mondo del gioiello con quello della moda. Curiosità ed interesse per questa modalità e questo strumento di comunicazione finalizzato a confermare la vivacità e l’attenzione del comparto orafo italiano verso il trade internazionale.


DUBAI: EXPO E NON SOLO

Gli Emirati Arabi Uniti sono tra le poche aree del mondo che si sono già aperte al business in presenza. I segnali sono confortanti per un’area che ha sempre rappresentato un importante hub per le esportazioni italiane. In questa ottica si inseriscono le proposte di FEDERORAFI per attivare iniziative di immagine ma con una ricaduta commerciale a favore della gioielleria italiana durante l’EXPO (1 ottobre 2021 – 31 marzo 2022). Una ulteriore novità è la JTGDUBAI, la nuova manifestazione B2B del settore che si terrà presso il Dubai World Trade Centre (DWTC) dal 22 al 24 febbraio 2022 co-organizzata da IEG e Informa Markets Jewellery con la partnership del Dubai Multi Commodities Centre e di Dubai Gold and Jewellery Group in qualità di industry partner. L’evento, come è stato specificato nella conferenza stampa del 22.03, si presenta con presupposti e finalità diverse rispetto alle precedenti esperienze in quell’area.


MEMO WEBINAR

Ricordiamo alle aziende associate i seguenti webinar di interesse per il settore:

  • mercoledì 24 marzo ore 10.30 – Webinar agenzia nazionale e internazionale
  • lunedì 12 aprile ore 11.00 – Webinar China update

Assieme all’Avv. Fabio Giacopello, avrete l’opportunità di conoscere meglio le nuove patent law – normativa che comprende anche la tutela del design – e copyright law che entreranno in vigore il prossimo giugno. Durante il webinar verranno inoltre discussi i recentissimi casi Van Cleef and Arples (marchio tridimensionale), Fabbri Faentino (concorrenza sleale) e Supreme (international trademark reputation).

  • mercoledì 5 maggio ore 10.30 – Webinar e-commerce
  • giovedì 20 maggio ore 16.00 – Incontro online con Alibaba

Per info e dettagli per iscriversi: info@federorafi.it.

 

------------------------------

Facebook: https://it-it.facebook.com/federorafi/