Dati e Notizie


Federorafi Flash N.354

31 Gennaio 2019

SECONDO INCONTRO DEL “TAVOLO DELLA MODA”

Ivana Ciabatti ha avuto modo di ribadire la posizione del settore nel corso del secondo appuntamento del “Tavolo della Moda” del MISE convocato a Roma lo scorso 23 gennaio dal Sottosegretario MISE Geraci alla presenza del Ministro dei beni culturali Bonisoli. Tra i molti temi all’ordine del giorno la presidente nel suo intervento si è soffermata sulla questione dei dazi e degli accordi con la GdO, sulla necessità di potenziare la presenza dei buyer nelle fiere, sul nuovo progetto “Giappone” e sull’urgenza di rilanciare l’appeal delle scuole professionali. Il sottosegretario Geraci non è entrato nei dettagli circa gli impegni del Governo in materia di internazionalizzazione ma ha confermato che l’importo globale dell’investimento pubblico per il 2019 non sarà inferiore a quello del 2018.


LA QUOTA 100 DELLA MODA

I settori moda nel loro complesso (tessile-abbigliamento, calzature, pelletteria, pellicce, occhialeria e gioielleria) stimano una crescita di quasi l’1% alla fine del 2018 rispetto al 2017. Il dato è positivo ma la crescita è in frenata rispetto al dato del 2017 sul 2016. Queste le anticipazioni illustrate dal Presidente di Confindustria Moda Marenzi nel corso dell’affollata conferenza stampa del 29 gennaio a Milano di presentazione della prima edizione del volume “LO STATO DELLA MODA”, il dossier che vuole rappresentare il punto di riferimento per le istituzioni, per i media e per gli addetti ai lavori sui “numeri” e sulla consistenza dei settori manifatturieri della moda e accessorio made in Italy. Il volume realizzato con il contributo dell’economista Marco Fortis, del sociologo Francesco Morace (Alta risoluzione per il Sistema Italia) e della giornalista Paola Bottelli (Il valore irripetibile della filiera) e completato con le analisi del Centro Studi di Confindustria Moda verrà illustrato nelle prossime settimane anche al Parlamento italiano. Tra i dati più significativi, il fatturato globale che punta a “quota 100” essendo incrementato di 4 miliardi tra il 2016 e 2017 arrivando alla soglia dei 95 miliardi di euro ed il saldo commerciale che è il secondo in Italia dopo quello dei macchinari e pari a quasi un terzo del totale manifatturiero.


CCNL ORAFO – MEMO ADEMPIMENTI 2019

Ricordiamo alle aziende associate la recente circolare riguardante i principali adempimenti di pertinenza dell’anno 2019 conseguenti l’Accordo di rinnovo del CCNL del 18 maggio 2017 con particolare riferimento a: formazione continua, incremento minimi contrattuali e welfare aziendale.


RINNOVO CONCESSIONE MARCHIO

Il 31 gennaio è l’ultimo giorno utile per versare l'importo dovuto alla competente Camera di Commercio per il rinnovo della concessione all’uso del marchio di identificazione (“Punzone di Stato”). La concessione del marchio identificativo dei metalli preziosi è infatti soggetta a rinnovo annuale previo pagamento di un diritto da versare entro il mese di gennaio di ogni anno successivo all’anno in cui è stato assegnato il numero di marchio. Il mancato pagamento comporta il ritiro del marchio di identificazione e la cancellazione dal Registro degli assegnatari.


LICENSING, CO-BRANDING E BRAND EXTENSION – MILANO, 6 FEBBRAIO

Ancora pochi giorni per iscriversi al seminario gratuito sui rapporti di licensing, co-branding e brand extension nel settore fashion. I processi decisionali e gli aspetti contrattuali di queste tematiche verranno trattati con testimonianze di rilievo (Fendi e Fila) nell’incontro che Confindustria Moda con Deloitte Legal organizza a Milano presso la sede di Confindustria Moda/Federorafi il giorno 6 febbraio. Per info ed adesioni contattare la Segreteria Federorafi.

 

------

https://www.facebook.com/federorafi/


Archivio Federorafi Flash