Dati e Notizie


Federorafi Flash N.372

16 Gennaio 2020

AL VIA VICENZAORO JANUARY

Ivana Ciabatti domani, venerdì 17 alle ore 18.00, in Sala Palladio terrà il discorso di saluto alle Istituzioni a nome del settore per l’inaugurazione di VicenzaOro January. Saluti che si terranno al termine del talk VISIO.NEXT: THE FUTURE OF JEWELLERY (ore 17.00) organizzato da IEG e Club degli Orafi dove interverrà anche Claudio Marenzi in rappresentanza di Confindustria Moda oltre agli speech di Eleonora Rizzuto (Direttore Sviluppo Sostenibile - Bulgari & LVMH Italia), di Isabella Traglio (Deputy Director General – Vhernier) e di Stephen Lussier (Executive Vice-President Consumer and Brands - De Beers Group). Molte le novità di questa edizione che presenterà un pacchetto rafforzato di incoming di top buyer nell’ambito del progetto “PRIMA” e una corposa missione esplorativa di buyer USA (Costco, Jewelry.com, Kay, Kay Outlet, London Jewelers, Macy's, Saks Off 5th, Shop HQ, Zales, Zales Outlet) nel segno della continuità del programma di successo “GdO USA” di ICE in collaborazione con FEDERORAFI.


A VICENZA SI PARLA DI FORMAZIONE, TALENTI ED INNOVAZIONE

Sempre in concomitanza con VicenzaOro January si segnala l’appuntamento “TALENT TALK” DI VIOFF GOLDEN FACTOR di venerdì mattina (ore 09.00) al Teatro Comunale di Vicenza dedicato alla formazione e al coinvolgimento dei giovani. Paola Signoretto, Responsabile risorse umane e sicurezza Progold, Alberto Cera, Operations Manager Marco Bicego, Silvia Verduzio, HR Manager Cartier PGI Italia e Alessia Crivelli, Presidente Fondazione Mani Intelligenti, testimonieranno l’importanza di dare valore al talento e alla formazione tecnica. In merito alle tematiche tecniche, all’innovazione e all’avvicinamento giovani-aziende del settore, interessante novità a VicenzaOro con l’iniziativa ”Hackathon”. Un progetto sviluppato assieme a UNISmart, braccio operativo dell’Università di Padova, che ha coinvolto studenti e ricercatori di tutte le facoltà in una “call for ideas” per la presentazione di progetti innovativi. Per definire i temi sui quali far lavorare gli studenti sono state coinvolte dagli organizzatori alcune aziende espositrici di Vicenzaoro e di T.Gold (Legor, Sisma e BetterSilver), che hanno delineato dei business problem comuni, per i quali sviluppare soluzioni innovative e “out of the box”. Dopo una prima selezione a dicembre, i progetti finalisti saranno ottimizzati dagli studenti in fiera martedì mattina, grazie alla possibilità di confronto diretto con le aziende e presentati e premiati nel pomeriggio dello stesso giorno.


I “GEM TALKS” DI IGI

Anche a gennaio a VicenzaOro sono in programma gli interessanti “talks” organizzati da IGI presso la “Gem Square” (Hall. 3.1). Sabato verrà trattato “The great family of the quartz: a single name, many possibilities”; Domenica, “The ruby, royal passion” mentre Martedì, “Tanzanite, the queen of Kilimanjaro”.


AGENDA FEDERORAFI A VICENZAORO

Come sempre l’appuntamento vicentino rappresenta l’occasione per i vertici di FEDERORAFI per programmare incontri e avviare o consolidare relazioni. In questa occasione l’agenda istituzionale è particolarmente ricca con gli interventi alla cerimonia inaugurale, con la riunione con il Presidente Carlo Ferro di ICE Agenzia e con i meeting di aggiornamento con i responsabili di alcuni Uffici ICE di interesse per la federazione. A questo si aggiungono gli incontri con la delegazione dell’India e del Marocco. Sono infine stati previsti due appuntamenti riservati ai soli soci interessati: uno sul follow-up della partecipazione al CIIE 2019 e uno sulle questioni fiscali e del credito.


AGGIORNAMENTO SU ORIGINE PREFERENZIALE IL 28 GENNAIO

FEDERORAFI, unitamente alle altre associazioni aderenti a Confindustria Moda ed in collaborazione con gli esperti di EasyFrontier, organizza un seminario per le imprese associate che hanno scambi commerciali con i Paesi terzi che hanno siglato accordi bilaterali con l’UE e che si servono dell’emissione del certificato EUR1 per permettere al proprio cliente di beneficiare degli sgravi daziari dichiarando l’origine preferenziale della propria merce. Dal prossimo aprile infatti interverranno delle importanti novità. Di questo quindi se ne discuterà martedì 28 Gennaio, alle ore 14.30, presso la sede di Confindustria Moda (Via Riva Villasanta 3 a Milano). La partecipazione è gratuita previa iscrizione (info@federorafi.it).


LA GESTIONE SICURA DELL’OUTSOURCING – SEMINARIO IL 4 FEBBRAIO

Il prossimo 4 febbraio ore 10.15 l’Area Affari Legali di Confindustria Moda organizza a Milano un seminario in ambito di responsabilità solidale negli appalti alla luce delle recenti modifiche normative entrate in vigore il 1° gennaio 2020. Il seminario si propone di esaminare tutte le possibili forme di esternalizzazione e i rimedi contrattuali ed operativi per una sicura gestione in outsourcing delle lavorazioni e dei servizi anche alla luce del nuovo quadro normativo. Nel corso del seminario saranno esaminati i pro e contro dei vari modelli di business, approfondendo particolarmente le tematiche relative ai rapporti di lavoro e la più recente evoluzione della giurisprudenza giuslavoristica. Verrà inoltre distribuita una breve pubblicazione nella quale sono analizzate le principali tipologie contrattuali diffuse nel settore fashion nonché le differenze e le analogie che le stesse presentano rispetto al contratto di appalto. La partecipazione è gratuita. Per iscriversi inviare un’email a: info@federorafi.it.


EXPORT A 9 MESI POSITIVO, MA…

In questi giorni è stata diffusa alle aziende associate la nota congiunturale elaborata dal Centro Studi di Confindustria Moda su dati ISTAT. Nel periodo gennaio-settembre 2019 il settore orafo-argentiero-gioielliero ha assistito ad un aumento dell’export, nella misura del +7,8%. Sull’andamento evidenziato dai valori va segnalata però l’influenza esercitata dal rincaro delle quotazioni dei metalli preziosi cui si è assistito in corso d’anno: da gennaio a settembre mostrano una crescita media del +20% circa. Dal punto di vista geografico, la Svizzera, primo sbocco per valore di export, resta in area negativa. Seguono gli Emirati Arabi, nel 2019 tornati interessati da un trend favorevole, che si portano così al terzo posto del ranking dei principali mercati, a brevissima distanza dalla Francia. Proseguendo nella classifica dei maggior Paesi clienti, si rileva che l’export verso gli Stati Uniti e verso Hong Kong è cresciuto rispettivamente del +6,6% e del +3,3%. Con riferimento ai maggiori distretti del settore, performance soddisfacenti accomunano i tre principali territori. Dati completi disponibili per gli Associati FEDERORAFI.

-----

https://www.facebook.com/federorafi/